L'Italia e l'Austria in Guerra - Enrico Cattelani

Credit: Joseph Veracchi / Commons

Analisi dettagliata, da docente di diritto, qual era l’autore, di come l’Austria, contrariamente all’Italia, abbia ignorato tutte le convenzioni dell’Aia e i trattati firmati dai diversi stati, riguardanti l'uso degli armamenti, il trattamento dei prigionieri, la gestione dei territori occupati.

Il libro analizza i comportamenti scorretti dei soldati degli Imperi centrali, non come comportamenti anomali delle truppe ma come rispondenti e stimolati dagli ordini provenienti dai comandi e indicati dai governi nemici.

Sostiene una guerra patriottica, che dovrebbe essere combattuta in punta di diritto; purtroppo, invece, proprio con la prima guerra mondiale iniziano azioni e comportamenti che mostrano come i trattati vengano rapidamente dimenticati e prevalga l'obiettivo di ottenere la vittoria anche combattendo e terrorizzando la popolazione civile e il territorio conquistato.

Scarica il testo trascritto in formato PDF